Servizi

Ristrutturazione debito

Durante il recente e perdurante periodo di crisi mondiale dei consumi e della crescita, sono sempre più frequenti situazioni di debito aziendale non commisurate alle attuali necessità e esigenze, e soprattutto alla possibilità di rimborso delle imprese. Un’ammissione tempestiva dello stato di crisi da parte dell’imprenditore può facilitare la riuscita di un piano di risanamento, sia esso la ridiscussione in bonis di termini e dei tempi di rimborso con il ceto bancario, oppure le ben più complesse e articolate forme di risoluzione della crisi concesse dalla Legge Fallimentare, come da art. 67, ex art. 182 bis e Concordati.

Le opportunità concesse dalla Legge Fallimentare aiutano infatti a gestire i creditori in caso di insolvenza, e a contenere i danni, avviando un piano di ristrutturazione del debito o di risanamento finanziario.

Etica Finanziaria si offre in qualità di Advisor Finanziario specializzato, accompagnando il cliente con un’assistenza completa con esperti professionisti del settore, offrendo supporto al management per la creazione del piano di risanamento (turnaround plan), e scegliendo lo strumento giuridico più idoneo per risolvere la crisi d’impresa.

Tra i nostri servizi di consulenza:

  • Analisi patrimoniale e finanziaria
  • Elaborazione di Business Planning
  • Elaborazione di piani industriali
  • Razionalizzazione e ristrutturazione del debito finanziario
  • Merger & Aquisition, Buy Side e Sell Side

 

Case history 1

Azienda manifatturiera attiva dagli inizi degli anni 80 nel settore della produzione di boccole e cuscinetti di ultima generazione con un fatturato di ca. 15/mil. di cui il 50% rivolto verso il mercato estero e 130 dipendenti.

Alla base della crisi aziendale l’errata scelta di sostenere gli importanti investimenti strutturali con il ricorso alle linee di credito bancarie a breve termine, anziché progettando idonee operazioni a medio termine, oltreché la situazione contingente del mercato di riferimento negli ultimi anni, in flessione anziché in espansione come invece ci si aspettava.

Il nostro intervento in qualità di Advisor Finanziario si è concretizzato grazie all’ottenimento da parte del ceto bancario interessato di un accordo di Ristrutturazione ex art.182 bis con l’ottenimento anche di nuovi mezzi finanziari necessari per fare ripartire il ciclo produttivo rallentato dalla stretta creditizia che nel frattempo si era creata.

Le esposizioni bancarie sono state “congelate” per 24 mesi, rinegoziate in termini di onerosità, e ripianificate su un lasso temporale a medio termine.

Abbiamo inoltre ottenuto dal Fisco, ed omologato, l’accordo ex art.182 ter, per la ridistribuzione del debito esistente nell’arco temporale di 84 mesi.

Oltre all’intervento dal profilo finanziario, abbiamo suggerito all’imprenditore operazioni gestionali al fine del ridimensionamento dei costi fissi e di quelli del personale.

Case history 2

Piccola azienda dedita alla progettazione e realizzazione di impianti idro-termosanitari, con un fatturato annuo di ca.3 mil. e 10 dipendenti oltre ai soci.

La crisi nel settore edilizio li ha colpiti in maniera determinante, tanto che alcuni dei loro principali clienti in default hanno originato importanti perdite su crediti divenuti inesigibili.

Conseguentemente anche le Banche operative si sono “irrigidite”, limitando l’utilizzo delle linee di credito e innalzando sensibilmente l’incidenza degli oneri finanziari.

Il nostro intervento si è realizzato mediante la predisposizione di un business plan approfondito specificando la validità delle commesse in corso e le necessità finanziarie conseguenti, con discussioni “one to one” con le stesse banche. Parte del debito a breve è stato consolidato a medio termine con indubbi benefici in ordine all’incidenza degli oneri finanziari e nel corretto riequilibrio delle fonti di provvista.

Incontriamoci per capire insieme cosa possiamo fare per aiutarvi

CHIEDICI UNA CONSULENZA
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.