News

L’assicurazione nell’era delle scatole nere

L’Italia è la nazione che ha più “scatole nere” montate sulle auto per monitorare in modo telematico l’auto, soprattutto da parte della compagnia assicuratrice del veicolo. Sono infatti ben quattro milioni e mezzo, un numero impressionante se si pensa che in Germania sono soltanto ventimila. Non sempre l’Italia è arretrata quando si tratta di tecnologia e innovazione. 

Il disegno di legge sulla Concorrenza, licenziato prima nell’estate dello scorso anno dalla Commissione Industria del Senato, ha dato il via libera alle “black box”, finora facoltative ma che diventeranno un obbligo per tutti gli automobilisti, una misura per arginare il fenomeno delle frodi che costano mediamente 12 miliardi l’anno.  In Italia Unipol Sai è leader in questo settore con il 25% della quota mercato, cioè circa tre milioni di contratti collegati a una scatola nera, mentre Generali ne ha più di un milione installate. L’applicazione di una scatola garantisce sconti fino al 30% sul premio, sconti che aumentano grazie allo stile virtuoso del guidatore monitorato dall’apparecchio. 

Queste scatole nere hanno però applicazioni future aggiuntive e molto utili: potranno riconoscere situazioni rischiose, intervenire in caso di guasto o incidente inviando un allarme alla centrale di assistenza convenzionata per i soccorsi, dialogheranno con gli smartphone, daranno informazioni sul traffico, i percorsi alternativi, le condizioni meteo. In Italia il 20% degli incidenti è appunto causato dal cattivo stato delle strade. La fondazione Ania (l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), ha sviluppato una app che si chiama “Black point”, cioè “punto nero”: permette infatti di segnalare un punto nero delle nostre strade. Ania informerà poi gli enti proprietari della strada affinché intervengano per la sistemazione, e il sistema di navigazione potrà avvisare il guidatore, con un segnale acustico di pericolo, sulla presenza di questo punto.

Tutte le news

Altre news

A breve una serie di eventi-presentazione nella nostra sede di Brescia per illustrarvi meglio i nostri servizi.

Incontriamoci per capire insieme cosa possiamo fare per aiutarvi

CHIEDICI UNA CONSULENZA
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.